AIRAM - Centro Medico Via Lame, 165 - 40013
Castel Maggiore
BOLOGNA
Mail. info@centromedicoairam.it Tel. 051 705818 / 051 702188 Cel. 334 7761703 Fax. 051 4179822

Centro endocrinologico a Bologna

Se sei alla ricerca di un medico specialista in endocrinologia a Bologna, al centro medico Airam trovi la dott.ssa Irene Orsi.

Endocrinologo a Bologna presso il centro medico Airam

Gli ormoni sono indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo e quando vi è un’alterazione delle ghiandole endocrine si possono riscontrare effetti a carico degli organi e dei tessuti.

Alle volte le patologie delle ghiandole endocrine creano sintomi non facilmente riconducibili ad esse.

Quando si hanno dubbi in merito all’azione degli ormoni, quindi allo stato in cui si trovano le nostre ghiandole, è corretto rivolgersi ad un endocrinologo. Solo un medico specializzato in endocrinologia può valutare la situazione clinica della persona, prescrivere i giusti esami da fare, formulare una diagnosi e indicare le terapie da mettere in atto per arrivare alla guarigione.

Il centro endocrinologico di AIRAM

Come si svolge la visita dell’endocrinologo

Quando verrai alla visita endocrinologica presso il Centro medico AIRAM di Bologna, il medico formulerà una diagnosi attraverso:

  • Anamnesi personale;
  • Anamnesi familiare;
  • Esame obiettivo;
  • Prescrizione di esami specifici;
  • Valutazioni degli esami durante la successiva visita di controllo.

L’anamnesi personale e quella familiare non sono altro che una serie di domande che servono al medico per descrivere la storia clinica del paziente, attraverso la valutazione dei sintomi che riscontra, e per conoscere le patologie che hanno colpito i familiari.

L’anamnesi familiare è particolarmente rilevante, perché spesso le patologie a carico delle ghiandole endocrine si riscontrano in diversi membri della stessa famiglia, quindi l’endocrinologo deve fare particolare attenzione a questo aspetto.

La fase successiva della visita endocrinologica è l’esame obiettivo attraverso manovre specifiche che il medico esegue al fine di verificare i parametri antropometrici del paziente, la funzionalità degli organi interni e delle ghiandole ipoteticamente colpite dai disturbi.

Azioni tipiche che l’endocrinologo fa durante la visita sono ad esempio la palpazione della zona anteriore del collo, per le patologie della tiroide, o l’esame dei genitali maschili per i disturbi andrologici.

Il medico, formulato il sospetto diagnostico, procede con la prescrizione di esami ematochimici di laboratorio e/o di ecografia, risonanza magnetica o altri esami strumentali utili a ottenere una diagnosi chiara.

 

I sintomi di due patologie endocrinologiche: ipotiroidismo e ipertiroidismo

Chi ha l’ipotiroidismo presenta un rallentamento delle funzioni metaboliche, quindi si avvertono una serie di sintomi, come ad esempio:

  • Astenia (stanchezza);
  • Gozzo (aumento del volume della tiroide);
  • Aumento di peso;
  • Rallentamento del battito cardiaco;
  • Maggiore sensibilità al freddo;
  • Problemi di memoria;
  • Depressione;
  • Pelle secca;
  • Irregolarità del ciclo mestruale fino all’amenorrea;
  • Disfunzione erettile;
  • Perdita o assottigliamento dei capelli;
  • Stipsi;
  • Crampi muscolari
  • Edema localizzato (mani, piedi, occhi);
  • Aumento della pressione;
  • Aumento del colesterolo nel sangue.

Inizialmente l’ipotiroidismo può non avere sintomi molto evidenti, che però vanno evidenziandosi mano a mano che diminuiscono gli ormoni che la tiroide immette nell’organismo. Quando l’ipotiroidismo è lieve viene definito ipotiroidismo subclinico.

L’evoluzione di questa patologia può essere molto lenta e, quindi, dare problemi riscontrabili dai malati solo dopo anni.

Quando la tiroide è iperattiva si parla di ipertiroidismo. Al contrario dell’ipotiroidismo, quando la ghiandola produce eccessive quantità di ormoni si riscontra un’accelerazione del metabolismo.

I sintomi caratteristici di questa patologia sono molti, ma i più facilmente riconoscibili sono:

  • Perdita di peso con aumento dell’appetito;
  • Esoftalmo (sporgenza degli occhi);
  • Mixedema (gonfie di zone del corpo come mani e piedi);
  • Irritabilità;
  • Sete eccessiva;
  • Debolezza muscolare;
  • Sudorazione eccessiva;
  • Difficoltà nel tollerare il caldo;
  • Battito cardiaco anomalo (tachicardia, palpitazioni).

La diagnosi dell’ipertiroidismo non è così semplice, perché potrebbero essere presenti nei pazienti solo alcuni di questi sintomi, che possono essere attribuiti ad altre malattie e disturbi. Per questo è opportuno fare una visita con un endocrinologo esperto.

Per la corretta diagnosi delle patologie della tiroide vengono prescritti gli esami del sangue per individuare i livelli degli ormoni T3, T4, TSH e degli anticorpi anti-tiroide, inoltre possono essere indicati esami strumentali come la scintigrafia e l’ecografia.

 

Prenota una visita endocrinologica a Bologna

Se cerchi un endocrinologo a Bologna non esitare a contattare il centro medico Airam per prenotare un appuntamento. I nostri specialisti sapranno venire incontro alle tue esigenze mediche con precisione, rapidità e professionalità.