AIRAM - Centro Medico Via Lame, 165 - 40013
Castel Maggiore
BOLOGNA
Mail. info@centromedicoairam.it Tel. 051 705818 / 051 702188 Cel. 334 7761703 Fax. 051 4179822

Blog

CISTI DENTALE: COME ACCORGERSENE E QUALI SONO I RISCHI

Che cosa sono le cisti dentarie

Le cisti dentarie (cisti odontogene) sono cavita chiuse che si formano all’interno delle ossa della mandibola (più frequenti) e del mascellare. Sono cavità ben circoscritte rivestite da un epitelio di rivestimento che è una membrana mucosa che racchiude appunto la cisti e che la separa dal restante tessuto osseo dentro il quale si è formata. All’interno della cavità è sempre presente materiale che può essere sieroso o mucoso, raramente gassoso.

Possiamo distinguere tre categorie principali di cisti:

  • Cisti radicolari: sono cisti che traggono origine dalle radici di denti che subiscono processi flogistici cronici.
  • Cisti follicolari: si sviluppano da alcune cellule epiteliali dei germi dentari in fase di sviluppo. Spesso è presente all’interno un dente incluso.
  • Cisti paradentarie: si sviluppano generalmente tra i premolari della mandibola.

 

Da cosa vanno distinte

È poi importante fare una distinzione tra cisti dentarie e

  • Pseudo-cisti: cavità queste, di origine differente, caratterizzate dal non essere rivestite da epitelio. Di solito sono aspetti di proliferazioni tumorali intra ossee.
  • Ascessi dentali: cavità ripiene di pus comunemente originate dalla necrosi della polpa dentaria per carie distruttiva o da tasche parodontali infette nelle parodontopatie (piorrea).
  • Granuloma radicolare: infezione cronica di limitate dimensioni, di solito a carico di una radice dentaria, sempre causata da necrosi della polpa del dente. Si presenta come una struttura solida, ben organizzata, di tessuto infiammatorio.

 

Come si formano le cisti ai denti

Le cause della formazione delle cisti non sono univoche:

  • Presenza di germi dentari inclusi o di veri e propri denti inclusi. La cisti è presente dalla nascita o è legata allo sviluppo.
  • Complicazione tardiva d’interventi odontoiatrici come estrazioni, devitalizzazioni.
  • Complicazioni di granulomi dentali.
  • Traumi (come nel caso di un incidente) che abbia provocato la necrosi di un dente.

 

Come ci si accorge di averle: esistono sintomi?

Di solito, le cisti dentarie sono asintomatiche e se ne viene a conoscenza casualmente, durante indagini radiografiche dentarie eseguite per altri motivi.

Se di grandi dimensioni, possono produrre fenomeni di tumefazione e rigonfiamento, dolorabilità d’intensità variabile, mobilità degli elementi dentari. In alcuni casi possono provocare la frattura della mascella.

Il corretto approccio diagnostico prevede:

  • Un esame bioptico per scongiurare la possibilità che si possa trattare di una pseudo-cisti tumorale.
  • Tac cone – beam: L’esame tomografico 3 D permette di definire le dimensioni, la forma e i rapporti con i denti attigui e con il nervo mandibolare (per le cisti mandibolari) e i seni mascellari e le cavità nasali in genere (per le cisti mascellari).

 

Intervento per curare la cisti dentale

Il trattamento terapeutico vero e proprio è comunemente chirurgico. Le dimensioni e i rapporti con i denti adiacenti determinano il grado d’invasività dell’intervento:

  • Apicectomia: quando la cisti è piccola e accollata alla radice di un dente si può procedere a un intervento minimamente invasivo che prevede appunto la rimozione della cisti e della porzione apicale della radice radicolare coinvolta.
  • Cistectomia: quando la cisti è di dimensioni maggiori, è necessario procedere a delicati interventi chirurgici che dovranno portare alla completa enucleazione della cisti. Spesso si è costretti a sacrificare dei denti posti sopra per l’impossibilità di raggiungere la cisti.

In seguito alla rimozione di una cisti odontogena è importante seguire controlli periodici per evitare e prevenire recidive.

 

La prevenzione è importantissima, controlli periodici odontoiatrici e una radiografia panoramica delle arcate dentarie sono raccomandabili per garantirsi una lunga saluta orale. Prenota subito una visita nel nostro centro medico!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.