AIRAM - Centro Medico Via Lame, 165 - 40013
Castel Maggiore
BOLOGNA
Mail. info@centromedicoairam.it Tel. 051 705818 / 051 702188 Cel. 334 7761703 Fax. 051 4179822

Blog

DOLORE LOMBARE: CAUSE E RIMEDI PER IL MAL DI SCHIENA LOMBARE

Il dolore lombare o mal di schiena lombare colpisce tantissime persone, sia giovani sia adulti, soggetti di ogni razza, sesso ed età. Questo dolore rappresenta un vero problema sociale poiché è la prima causa di assenza da lavoro.

Si caratterizza generalmente per un dolore localizzato alla bassa schiena. Questa sintomatologia dolorosa può avere varie caratteristiche:

  • Può essere monolaterale o a fascia;
  • Può essere localizzato o diffuso anche lungo la gamba;
  • Può comparire solo durante il movimento oppure continuare anche da fermi o seduti;
  • Può colpire in maniera improvvisa o presentarsi un po’ alla volta.

Sono dunque molteplici le sfumature che il mal di schiena può assumere: il dolore avvertito cambia da soggetto a soggetto in base alla causa che l’ha scatenato.

Le cause del mal di schiena lombare

Le cause del mal di schiena sono diverse.

Possono essere collegate a patologie della colonna vertebrale:

  • Sofferenza del disco intervertebrale: costituito da un anello fibroso e da un nucleo polposo il disco può subire, per traumi o varie patologie, un processo degenerativo che inizia con piccole fessurazioni e protrusioni della polpa sino alla formazione di vere e proprie ernie discali. Protrusioni ed ernie si rendono responsabili in vario grado di fenomeni compressivi sui nervi che fuoriescono dalla colonna vertebrale dando origine a mal di schiena. Tipico è il dolore da compressione del nervo sciatico con irradiazione lungo la gamba (sciatica);
  • Artrosi: la colonna vertebrale può essere soggetta a vari livelli di processi degenerativi di tipo artrosico con degenerazioni delle superfici articolari e perdita della cartilagine. L’usura delle articolazioni provoca un dolore alla schiena di solito profondo, continuo, a fascia. Ogni movimento è doloroso e difficoltoso;
  • Dolori muscolari: ansia e stress ma anche sport inadeguati o scorrettamente praticati possono sviluppare tensioni che si scaricano sulla schiena. Alcuni muscoli possono soffrire di problematiche da contrattura scatenando dolore alla schiena che si accentua con determinati movimenti. Muscoli spesso interessati sono il muscolo piriforme, i glutei, il quadrato dei lombi e il muscolo ileopsoas.

Oppure possono riguardare altre cause:

  • Disturbi viscerali: alcuni organi interni addominali a causa di un loro malfunzionamento possono provocare dolori lombari anche molto acuti. La calcolosi renale per esempio si rende spesso responsabile di dolori lombari molto forti. L’infiammazione del colon può rendersi responsabile di una sintomatologia dolorosa non solo addominale ma anche con interessamento lombare. Stesso discorso per alcune pancreatiti o per patologie a origine epatica;
  • Abitudini di vita scorrette: obesità, sedentarietà, postura scorretta. In modi diversi, possono essere responsabili di dolori lombari prevalentemente legati a squilibri muscolari;
  • Neoplasie: le patologie neoplastiche possono dare fortissimi dolori lombari per la formazione di metastasi ossee a carico della colonna vertebrale.

Cosa fare contro il dolore lombare

Primi accorgimenti

  • Sistemarsi in posizione antalgica;
  • Porsi in riposo assoluto per almeno 12 ore;
  • Applicare impacchi caldi per alleviare temporaneamente il dolore.

 

Programmare rapidamente una visita specialistica

Contatta un medico ortopedico o il fisiatra che ti indicherà gli accertamenti diagnostici cui sottoporsi volti a individuare la causa scatenante il mal di schiena. Gli esame più semplice da fare sono:

  • Radiografia al rachide: esame semplice ed economico permette di individuare degenerazioni artrosiche, schiacciamenti vertebrali;
  • Risonanza magnetica: esame radiodiagnostico più approfondito che permette di studiare accuratamente i dischi intervertebrali e i sistemi muscolo-ligamentari paravertebrali per valutare la presenza o meno di protrusioni ed ernie.

Terapie

Esistono diverse terapie efficaci per ridurre la sintomatologia dolorosa da patologie della colonna vertebrali. Esse sono:

  • Cicli di antinfiammatori: per un periodo di 1-2 settimane, in associazione a cortisonici e miorilassanti.
  • Trattamenti fisioterapici manuali: interventi mirati da parte del fisioterapista per migliorare il movimento articolare e ristabilire un equilibrio muscolo-Articolare.
  • Trattamenti fisioterapici strumentali: tecarterapia, laserterapia, infrarosso. (vedi post su sciatalgia)

Non farti bloccare dai fastidiosi dolori lombari, richiedi subito una visita nel nostro centro medico. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.